Indirizzo: Varallo - VC - Via D'Adda, 33     Telefono: +39 0163 51753     Fax: +39 0163 51070     Indirizzo: Gattinara - VC - C.so Valsesia, 111     Telefono: +39 0163 826552     Fax: +39 0163 827450
Email: info@ipssar-gpastore.gov.it    PEC: vcrh040008@pec.istruzione.it     C.F.: 82003090022        

“Gott mit uns” di Renato Guttuso

Docenti, Genitori, Studenti    0 Commenti     27/10/2015

Venerdì 16 ottobre alle 17,30 presso la sede del MAC Museo archeologico civico a Vercelli in c.so Libertà 300 sarà inaugurata “Gott mit uns” di Renato Guttuso. 
L’opera esposta al MAC, si compone di 24 tavole serigrafiche, numerate e firmate dal Maestro stesso, tratte da disegni che Guttuso realizzò a Roma, tra il 1943 e il 1944, durante i terribili e difficili nove mesi dell’occupazione della capitale. I disegni originari andarono perduti ma Guttuso realizzò alla fine degli anni 70 la raccolta “Gott mit uns” attingendo dall’unica testimonianza dei disegni presente nel libro preziosissimo del Saggiatore, con prefazione di Antonello Trombadori 
La Casa d’Arte Viadeimercati ha messo con piacere a disposizione della Città di Vercelli questa straordinaria raccolta per l’allestimento di una mostra in occasione dei settant’anni della Liberazione del nostro Paese. 
Il titolo della mostra, Gott mit uns, riporta il motto scritto sulla fibbia della cintura dei soldati tedeschi. Significa: Dio è con noi, quasi a rimarcare quello che, nell’intenzione di Hitler, sarebbe dovuto essere il destino del Nazismo. Per molti patrioti fu l’ultima cosa che videro prima di morire. 
La Mostra proseguirà fino al 15 novembre seguendo gli orari del MAC: da martedì al venerdì 15,00-17,30 mentre sabato e domenica 10,00-12,00 e 15,00-18,00

Un ringraziamento al Sindaco Maura Forte e a Pierluigi Ranghino vicepresidente di Atena spa per aver fortemente voluto portare la Mostra a Vercelli, all’assessore Elisabetta Dellavalle, al Conservatore Luca Brusotto, al dirigente USP Antonio Catania, a Sandra Ranghino, presidente dell’ANPI Vercelli-Valsesia.

Un ringraziamento, infine, a Lina Besate per il supporto di carattere storico e a Luisa Facelli per l’apporto critico.

L’ideazione, il progetto grafico e la realizzazione del catalogo e degli altri supporti cartacei sono di Paola Bertolazzi.

Torna all'inizio dei contenuti